Associazione Castiglione 2000 - Castiglione dei Pepoli

Sito Associazione culturale politica di Castiglione dei Pepoli

ο»Ώ

Daniel Rapezzi

07/04/2019 23:59:50

πƒπ€ππˆπ„π‹ π‘π€ππ„π™π™πˆ
Mi chiamo Daniel Rapezzi ed ho 46 anni. Vivo e lavoro come fisioterapista a Castiglione occupandomi di salute e spesso di sport.
Nel tempo, dopo molti infortuni ed interventi chirurgici che hanno indirizzato la mia scelta professionale, ho ripreso a fare sport scoprendo la passione per la "fatica". La corsa nei nostri boschi, in solitario, anche di notte, mi ha fatto capire quanto sia spettacolare. Per lo spirito e per la salute. 
Per me è un privilegio, un onere ed un onore essere presente nella “squadra” di Rita, in funzione anche degli attestati di stima ricevuti nel tempo.
Dopo l'esperienza elettorale di 5 anni fa ritenevo chiuso il discorso: credevo di non avere più niente da dare. Mi sono così dedicato al lavoro nell'associazione “Cinema, teatro e...” della quale sono vicepresidente, con l'obiettivo, ormai a portata di mano, di giungere alla riapertura della nuova struttura nell'ex cinema Nazionale del capoluogo.
Poi le prospettive sono cambiate e anche grazie alle esperienze maturate nell'organizzazione di “AttivaMente” (gli incontri tematici sulla salute), nella conduzione di una trasmissione sportiva in radio e facendo sport di “fatica” mi sono ricreduto.
Ho avuto la possibilità conoscere professionisti sia dello sport che della salute competenti, motivati e legati al territorio. Ho cominciato a ragionare assieme a loro arrivando alla consapevolezza che è possibile creare un modello virtuoso che abbia proprio nella “SALUTE” e nello “SPORT” il suo fondamento assoluto. L'Appennino, il nostro, è certamente una grande risorsa che deve essere organizzata: può e deve essere occasione professionale.
L'obiettivo è "tracciare" una rotta. Questa richiede, tra le altre cose, tempo, determinazione ed intraprendenza. Ma è una rotta da tracciare … 
 

Consiglio Comunale del 19 Marzo 2019

19/03/2019 23:07:34

Parliamone Insieme!

12/03/2019 20:26:25

 


FOCUS su Consiglio Comunale 31/12/2018

07/01/2019 13:02:15

FOCUS su Consiglio Comunale  31/12/2018

ore 10:00

 

 

È il Consiglio sul Bilancio di previsione 2019-2021.

 

Al termine, un esempio di come intendono la trasparenza i nostri amministratori: prima si spengono le telecamere poi si dà la parola al Vicesindaco per un attacco nei nostri confronti.

Già, certi interventi (e le relative risposte) è bene non vengano documentati!

 

 

 

Assenti: Angiolini, Nucci Margherita, Carboni, Vignoli.

1. COMUNICAZIONEI DEL SINDACO

Nessuna particolare comunicazione, a parte gli auguri al Consiglio e lo spostamento dell’Open Day all’Enea, previsto a metà dicembre, al 15 gennaio.

 

2. APPROVAZIONE VERBALI DELLA SEDUTA PRECEDENTE DEL 27 NOVEMBRE 2018

Chiediamo un’integrazione, nella Delibera 47 sul Regolamento Assistenti Civici: non è stata inserita la domanda che abbiamo posto al Sindaco (e la relativa risposta affermativa) se tale regolamento era stato elaborato con la Polizia Municipale. La proposta viene accettata. Il punto è approvato all’unanimità.

 

3. INDIVIDUAZIONE DELLE QUANTITÀ E DELLE QUALITÀ DI AREE EDIFICABILI DA DESTINARSI ALLA RESIDENZA, ALLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE, ECC., DA CEDERE IN PROPRIETÀ O IN DIRITTO DI SUPERFICIE: DETERMINAZIONE PREZZO PER CIASCUN TIPO DI AREA. 

Il Vicesindaco Aureli informa che il Comune non ha aree a disposizione da cedere.

Al termine del suo intervento chiediamo se ci sono novità sulle tempistiche del PUG (piano urbanistico generale). Non ci sono scadenze per legge, probabilmente occorrerà tutto il 2019.

Il punto è approvato a maggioranza. Noi ci asteniamo.

 

4. PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE 2019-2021 ED ELENCO ANNUALE 2019 -

APPROVAZIONE.

Dopo l‘illustrazione del programma triennale, ci esprimiamo favorevolmente in quanto ci sono interventi che condividiamo, alcuni dei quali noi stessi abbiamo sollecitato sia all’inizio di questo mandato nei primi incontri da noi richiesti con Sindaco, assessori e Responsabili dell’Ufficio Tecnico (risparmio energetico degli edifici pubblici) sia in data 11/12/ 2017 con una proposta in Commissione Bilancio (ampliamento cimitero Lagaro e altri cimiteri). Il punto è approvato all’unanimità.

 

5. APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELL'ADDIZIONALE COMUNALE 

Nel nostro Comune, da anni, l’IRPEF è al massimo! Rinviamo l’intervento al punto successivo sul Bilancio. Il punto è approvato a maggioranza. Noi ci asteniamo.

 

6. IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.). APPROVAZIONE ALIQUOTE (E DETRAZIONI D'IMPOSTA) IMU PER L'ANNO 2019. 

Nel nostro Comune, da anni, è al massimo! Rinviamo l’intervento al punto sul Bilancio. Il punto è approvato a maggioranza. Noi ci asteniamo.

 

 

7. DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (DUP) – PERIODO 2019/2021 DISCUSSIONE E CONSEGUENTE DELIBERAZIONE (ART. 170, COMMA 1, DEL D.LGS. N. 267/2000) 

Rinviamo l’intervento al punto successivo sul Bilancio. Il punto è approvato a maggioranza. Noi ci asteniamo.

 

8. APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2019-2021 (ART. 151 DEL D.LGS. N. 267/2000 E ART. 10, D.LGS. N. 118/2011) 

Dopo la lettura della Relazione da parte del Sindaco, leggiamo il nostro intervento (link) , al termine del quale il Vicesindaco Aureli chiede la parola, ma il Sindaco la ferma dicendo “Dopo”. (capiremo poi il perché!). Il punto è approvato a maggioranza. Noi ci asteniamo.

 

9. REVISIONE PERIODICA DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE AI SENSI DELL'ART. 20 DEL D. LGS. 175/2016 AL 31.12.2017. 

Il Segretario comunale illustra la delibera. Chiediamo una conferma (nello schema allegato, fra gli Enti strumentali, è ancora presente la società Sistemi Biologici SRL, che è fallita: è dovuto al fatto che si riferisce al 2017 e non era ancora stata liquidata?) e facciamo notare una probabile svista (fra le Società partecipate non risulta Lepida che invece c’è). Il Segretario conferma la prima segnalazione e prende nota della seconda che verrà corretta. Il punto è approvato a maggioranza. Noi ci asteniamo.

 

10. CATASTO DELLE AREE PERCORSE DAL FUOCO (ART. 10, C. 2. L. 353/2000 E O.P.C.M. 3624 DEL 22.10.2007) - ISTITUZIONE CATASTO DELLE AREE PERCORSE DAL FUOCO - AGGIORNAMENTO. 

Il Vicesindaco illustra brevemente la delibera con l’aggiornamento, da effettuare per legge, delle aree che hanno subito incendi. Il punto è approvato all’unanimità.

 

 

Alle 10:40 il Sindaco dichiara chiusa la seduta, FA SPEGNERE LA TELECAMERA e … passa la parola al Vicesindaco Aureli, la quale inizia un attacco frontale all’opposizione in riferimento alle cose scritte nell’intervento sul Bilancio, affermando che non spetta al Comune portare lavoro, che siamo un’opposizione superficiale e che non facciamo mai proposte.

Ribattiamo punto su punto. Abbiamo una visione diversa del modo di amministrare, anche e proprio sul discorso lavoro. Da cinque anni facciamo proposte, sempre documentate nero su bianco, molte delle quali sono state fatte proprie dalla stessa maggioranza. Il nostro Consigliere Nucci Rina aggiunge che l’aggettivo superficiale non riguarda davvero questa opposizione che si è sempre informata, ha studiato i bilanci, ha lavorato con grande serietà e profondità, controllando, stimolando, informando i cittadini e argomentando sempre le proprie scelte.

 

Se non fosse così grave questo comportamento, ci sarebbe da ridere.

Ma no, quest’assenza di trasparenza e di rispetto del ruolo della minoranza non ci fa per niente ridere.

 

Rita Marchioni

Capogruppo del Gruppo consiliare Castiglione2000

VOTO AL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARI

05/01/2019 17:13:15

 

IL NOSTRO VOTO AL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2019-2021

 

Una breve premessa per informare il Consiglio che abbiamo ricevuto ieri sera, 30 dicembre, alle ore 18:33 il verbale della Commissione Bilancio del 14 dicembre, che, in teoria, avrebbe dovuto essere una guida per la lettura del DUP e del Bilancio Pluriennale per i membri dell’opposizione che, per motivi di salute ed impegni di lavoro, non erano presenti in Commissione. Naturalmente avevamo già consultato il DUP e il Bilancio Pluriennale.

 

Alcune riflessioni.

Per quanto riguarda le tasse: nel nostro Comune l’addizionale Irpef, così come l’Imu, ha aliquote massime da anni.

 

Per quanto riguarda la Tari c’è stato il previsto aumento rispetto allo scorso anno (da 1.065.652 a 1.081.703 euro). E in un Comune come il nostro, terzultimo fra i Comuni della Città Metropolitana con una percentuale di raccolta differenziata di solo 34,2%, non vediamo azioni concrete di formazione o altro per invertire il dato! Né vediamo un report sulle azioni di controllo (più volte da noi sollecitato) che un’amministrazione dovrebbe fare, a nostro avviso, per verificare il rispetto da parte del gestore dei suoi obblighi. Solo parole nel Dup su “tariffa puntuale” che si ripetono annualmente.

 

Per quanto riguarda le tariffe dei servizi a domanda individuale: il costo dei servizi ha una copertura del 269.94% eppure si è deciso di non diminuire tali tariffe, che pesano non poco nelle tasche dei cittadini.

 

Né vediamo azioni di formazione sulla sicurezza stradale, anzi le entrate messe a bilancio provenienti dalle sanzioni amministrative, le multe insomma, sono identiche nel triennio (150.000 euro ogni anno).  Bene gli acquisti di telecamere per la sorveglianza, ma un’amministrazione non dovrebbe investire su formazione e sicurezza in modo da ipotizzare un calo di tali cifre?

 

Per il discorso Unione dei Comuni, ricordiamo la nostra Interpellanza presentata all’ultimo Consiglio d’Unione. Le richieste di conoscere:

-        se è stato finalmente approntato un piano di monitoraggio e verifica dei costi dei servizi prima e dopo le deleghe all’Unione;

-        quali indicatori si sono valutati, ed in che modo, per verificare l’efficienza di tali servizi;

-        se i vari Comuni aderenti all’Unione hanno effettuato verifiche di gestione delle deleghe date all’Unione e quali dati hanno a disposizione a tale proposito;

sono state richieste ritenute sensate ed estremamente importanti da tutti coloro che si sono espressi in tale Consiglio, Sindaci compresi. Ma ad oggi, in Unione e anche nel nostro Comune, non esistono sistemi di controllo di gestione se non un controllo effettuato a livello contabile solo per alcuni servizi. Né ci risulta un sistema di monitoraggio, anche questo più volte da noi sollecitato, per valutare la soddisfazione dei servizi da parte dell’utenza.

Crediamo sia doveroso rendicontare ai cittadini i circa 750.000 euro che l’Unione ci costa ogni anno (750.000 euro quest’anno, perché nel 2020 e 2021 i costi aumenteranno).

 

Per concludere, quindi, un Bilancio di previsione finanziario che nulla ha da eccepire dal punto di vista degli equilibri contabili, un Documento Unitario di Programmazione (DUP) che prevede anche alcune azioni utili, nelle opere pubbliche, nell’assunzione di operai ed in altre Missioni (abbiamo letto azioni che avevamo nei nostri programmi elettorali di 20 anni fa, quindi ben vengano!) ed ecco perché il nostro voto non sarà un voto contrario, ma un’astensione. Ma, come abbiamo più volte sottolineato, un bilancio e un DUP, a nostro avviso, carenti nella strategia complessiva. Sono anni che chi guida il nostro Comune non aggredisce, a nostro parere, il problema più grosso: il trend di spopolamento del nostro Comune dovuto alla mancanza di lavoro. E nonostante i milioni di euro che sono arrivati nel nostro territorio, legati ai lavori della Variante, questo trend continua in maniera preoccupante.

 

Molte volte ci è stato detto in questa sede che “di grazia che si riescono a mantenere i servizi!” Ma anche buoni servizi, in un territorio che si spopola, hanno vita breve.

 

Il Gruppo consigliare Castiglione2000

 

Castiglione dei Pepoli, 31/12/2018

Convocazione 31.12.2018

02/01/2019 21:53:36

Il Pungolo n27

23/12/2018 14:40:58



  


  

 


FOCUS su Consiglio Comunale 27/11/2018

17/12/2018 19:05:39

 

FOCUS su Consiglio Comunale  27/11/2018

ore 21:00

 

 

Si delibera un Regolamento sugli Assistenti civici (punto3) e la bozza di contratto con Cosea per la gestione calore di alcuni edifici pubblici (punto 4). Ci auguriamo che tale scelta sia stata effettuata in maniera lungimirante, con le opportune valutazioni e prevedendo controlli futuri.

 

Informiamo il Consiglio della nostra Interpellanza presentata in Unione sui servizi delegati.

 

 

1. COMUNICAZIONI DEL SINDACO.  Il Sindaco informa il Consiglio su alcuni appuntamenti (presentazione di libri e feste che non riportiamo in quanto già avvenuti).

 

2. APPROVAZIONE VERBALI DELLA SEDUTA PRECEDENTE DEL 01 OTTOBRE 2018.  Il punto è approvato all’unanimità.

 

3. APPROVAZIONE REGOLAMENTO ASSISTENTI CIVICI.  Il Sindaco illustra sinteticamente il Regolamento, dicendo che è conseguente ad una Legge regionale sul servizio di supporto dato dai volontari ad eventuali manifestazioni. Noi chiediamo se è stato elaborato dalla Polizia Municipale. Il Sindaco conferma, aggiungendo che c’è stata la collaborazione del geometra Montiglioni.  Il punto è approvato all’unanimità.

 

4. GESTIONE IN FORNITURA CALORE, ESERCIZIO E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO A SERVIZIO DEGLI EDIFICI PUBBLICI NELLE FRAZIONI DI LAGARO E BARAGAZZA - BOZZA DI CONTRATTO E RELATIVO QUADRO ECONOMICO – FINANZIARIO PER LA DETERMINAZIONE DEL PREZZO BASE EURO/MWH DEL CORRISPETTIVO DEL SERVIZIO - APPROVAZIONE.  

Il Sindaco spiega il senso della delibera con la quale verrà affidato a Cosea servizi la gestione calore e la manutenzione degli edifici pubblici a Lagaro e Baragazza.

Noi non entriamo nel merito dei prezzi, che immaginiamo siano stati valutati dall’amministrazione con estrema attenzione. Vogliamo però mettere a verbale la seguente riflessione.

Dall’inizio di questo mandato amministrativo abbiamo più volte segnalato la necessità di elaborare procedure per verificare il consumo energetico degli edifici pubblici e costruire sistemi per studiare modalità di risparmio energetico. Abbiamo visto negli anni effettuare differenti scelte da parte degli amministratori, come per esempio prima affidare a Cosea la gestione calore delle centrali termiche al servizio dell’Istituto Comprensivo, scuola dell’Infanzia e Asilo nido del Capoluogo, oltre a quella al servizio del palazzo comunale, poi stralciarle dal contratto per affidarle ad operatore privato.

Ci auguriamo che tali scelte passate siano state fatte sulla base di valutazioni costi/benefici, con dati alla mano e che tali scelte odierne siano effettuate in maniera lungimirante, con le opportune valutazioni ed opportuni controlli futuri.   

Il punto è approvato a maggioranza. Noi ci asteniamo.

 

 

5. SALVAGUARDIA DEGLI EQUILIBRI PER L'ESERCIZIO 2018 E VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE (ARTT. 69 E 70 DEL VIGENTE REGOLAMENTO DI CONTABILITA').  Il punto è approvato a maggioranza. Noi ci asteniamo.

 

6. VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2018/2020 - RATIFICA DELLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 101 IN DATA 06.11.2018 ADOTTATA AI SENSI DELL'ART. 175, COMMA 4, DEL D.LGS. N. 267/2000.   Il punto è approvato a maggioranza. Noi ci asteniamo.

 

 

Il sindaco dichiara chiusa la seduta. Ore 21:45 circa.

 

VARIE (non verbalizzate)

-        Informiamo il Consiglio dell’Interpellanza sui servizi delegati in Unione da noi presentata lunedì scorso a Vergato e dell’importante e articolata discussione seguita che ha visto tutte le minoranze presenti ed anche alcuni sindaci schierarsi a favore delle nostre richieste e della proposta che, al termine della discussione, abbiamo fatto (per maggiori informazioni si rinvia al resoconto del Consiglio dell’Unione del 26/11 scorso, precedentemente pubblicato).

 

 

Rita Marchioni

Capogruppo Castiglione 2000

 

 


 

Contributi Associazioni

15/12/2018 22:23:20

 

 

  

Interpellanza Unione dei Comuni

06/12/2018 16:09:15

Focus sul Consiglio dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese

(Castel d’Aiano, Castel di Casio, Castiglione dei Pepoli,  Camugnano, Gaggio Montano, Grizzana Morandi, Lizzano in Belvedere, Marzabotto, Monzuno, S.Benedetto Val di Sambro, Vergato)

Vergato, 26 novembre 2018, ore 18

La nostra interpellanza sui Servizi delegati all’Unione fa discutere il Consiglio per oltre un’ora. Tutte le minoranze presenti, ed anche alcuni sindaci, si schierano a favore delle nostre richieste. Al termine dell’importante confronto, una nostra proposta nei confronti della Regione.

 

Indichiamo di seguito la votazione da noi effettuata nei vari punti e i principali interventi.

1. APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA PRECEDENTE  Ci asteniamo (non presente alla seduta in oggetto).

 

2. RATIFICA 3a E 4a VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2018-2020 ISTITUZIONE SERVIZI SOCIALI EDUCATIVI E CULTURALI

Vengono illustrate le Variazioni di Bilancio da ratificare. Il punto viene approvato a maggioranza. Ci asteniamo.

 

3. RATIFICA 7a VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2018-2020 UNIONE DEI COMUNI DELL'APPENNINO BOLOGNESE

Il punto viene approvato a maggioranza. Ci asteniamo.

 

4. 5a VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2018-2020 ISTITUZIONE SERVIZI SOCIALI EDUCATIVI E CULTURALI

Il punto viene approvato a maggioranza. Ci asteniamo.

 

5. 8a VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2018-2020 UNIONE DEI COMUNI

DELL'APPENNINO BOLOGNESE

Dopo la sintetica illustrazione delle variazioni da parte del direttore Messinò, il Presidente dell’Unione Franchi interviene parlando della pista pedo – ciclabile (Ciclovia del Sole) per la Valle del Reno (il percorso della Ciclovia, o Ciclopista, del Sole nel territorio metropolitano va da Crevalcore fino a Sala Bolognese, continua fino a Bologna, utilizzando la rete di piste esistenti e strade secondarie del comune capoluogo, per poi proseguire lungo la valle del Reno da Casalecchio fino al confine con la Toscana, nelle sue due diramazioni da Riola di Vergato lungo il Limentra verso Suviana e verso Porretta) i cui tempi previsti sono gli anni 2020 – 2022.  Continua facendo un veloce riferimento alla Valle del Setta, in quanto, ad oggi, la proposta di collegamento da Sasso Marconi è solo a livello di studio.

Il punto viene approvato a maggioranza. Ci asteniamo.

 

6. INTERPELLANZA PRESENTATA DAL CONSIGLIERE RITA MARCHIONI GRUPPO CONSILIARE CASTIGLIONE 2000 AVENTE AD OGGETTO: "SERVIZI DELEGATI ALL’UNIONE DELL’APPENNINO BOLOGNESE"

Il Presidente del Consiglio Argentieri mi dà la parola. Leggo l’interpellanza (per visionarla cliccare su link ). Poi il Presidente dell’Unione Franchi legge la risposta (link ).

 

Ci aspettavamo una risposta del genere. Contestiamo alcuni passaggi.

-        I progetti erano precisi ed articolati: non concordiamo, abbiamo vissuto la cosa nel nostro Consiglio comunale e a domande precise sulle azioni di determinati progetti di delega non sono seguite precise risposte.

-        I Comuni non hanno visto “calare dall’alto” le deleghe, ma sono sempre stati coinvolti: ci mancherebbe altro che non fossero stati coinvolti e informati! Ma non è la stessa cosa che mettere un servizio in Unione solo dopo un’attenta analisi e con la consapevolezza di avere questo bisogno da gestire in comune.

-        Demandare ad ogni singolo Comune il controllo: troppo comodo rispondere così! Ciò significa lavarsene le mani e favorire l’emergere di quadri fuorvianti: un Comune può dire che ha meno costi in bilancio perché alcuni suoi dipendente sono stati comandati all’Unione, ma i costi di questo personale sono suddivisi tra tutti i Comuni, utilizzando quindi sempre soldi pubblici e senza reali risparmi per i cittadini dell’Unione! Per questo il controllo deve avvenire anche a livello di Unione.

 

Ma il nostro scopo era quello di promuovere una seria discussione sull’argomento: a cinque anni dall’Unione e dalla delega di così importanti servizi, quali strumenti hanno messo in atto i Comuni e la stessa Unione per verificarne l’efficienza e il risparmio per i cittadini? E la discussione è arrivata, articolata e costruttiva. E i dati emersi sono incontrovertibili: non esistono sistemi di controllo di gestione. Il controllo effettuato è solo a livello contabile.

 

I consiglieri delle minoranze presenti sostengono tutti la nostra interpellanza. Le consigliere del Movimento 5 Stelle di Grizzana (Sara Boselli) e di Vergato (Katia Di Bella) la “fanno idealmente propria” e chiedono di sapere anche quali sono le criticità specifiche della nostra Unione (Personale, rapporti con gli Enti superiori, …). Il Consigliere di Vergato, prof. Carlo Monaco, sottolinea come la nostra interpellanza sia estremamente propositiva: occorre cogliere lo stimolo di tali richieste ed effettuare una seria valutazione di questa esperienza, magari fatta da un ente esterno, se necessario. È una questione di trasparenza e un dovere nei confronti dei cittadini, continuano le rappresentanti del Movimento 5 Stelle.

 

La discussione prosegue. Il Presidente Argentieri ammette che per alcuni servizi può essere più semplice il confronto fra prima e dopo mentre su altri è estremamente difficile, ma concorda che è importante effettuare tali azioni.

 

Il Sindaco di Lizzano, Elena Torri, interviene confermando che non esistono, al momento sistemi di controllo di gestione e pensare a un progetto che predisponga schede per l’analisi della gestione dei servizi in Unione è davvero una bella idea!

 

Anche il direttore Pieter condivide il bisogno: loro fanno un controllo solo a livello contabile, la Regione dà alcuni indicatori per capire l’efficienza di alcuni servizi, ma altri tipi di analisi valutative non si riescono a fare.

 

Il Presidente Franchi sottolinea però gli elevati costi che si dovrebbero affrontare per dare l’incarico a professionisti di elaborare strumenti di controllo e valutazione.

 

Intervengo nuovamente con una proposta: visto che è stata la Regione a “obbligare” per legge i Comuni a formare le Unioni, ora è arrivato il momento che noi, come Unione, chiediamo alla Regione di finanziare un progetto per elaborare seri strumenti di controllo di gestione e valutare come sta andando questa Unione. I risultati saranno utili per tutti, cittadini e amministratori a diversi livelli.

Il Presidente Franchi scuote la testa, forse pensando ad una risposta negativa da parte della Regione, ma la discussione si conclude con la nostra proposta e l’impegno del Presidente a muoversi in tal senso.

 

7. COMUNICAZIONI

In questo punto vengono lette le interrogazioni, e le relative risposte, presentate dalla consigliera di minoranza Elisabetta Di Natale, Gruppo Consiliare "Comunità e territorio" del Comune di Monzuno, aventi ad oggetto:

• Installazione di impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili;

• Accordo di programma INVIMIT-ASP Bologna - Comune di San Benedetto Val di

Sambro.

 

La seduta è tolta alle ore 20:00 circa.

Rita Marchioni

La rappresentante di Castiglione2000 in Unione

 



 
 
 

 

Assemblea Soci 2018

29/11/2018 16:59:43

 

 


Convocazione

29/11/2018 16:56:30


 

  


 

Castiglione dei Pepoli ora Γ¨ planetario

24/11/2018 16:21:51

Davvero un bel momento questa mattina nella sala consiliare, quando Michele Mazzucato, cultore di scienze astronomiche che ha lavorato x tanti anni a Castiglione come comandante della Guardia Forestale, ha donato al nostro Comune la targa con il nome dell'asteroide che lui stesso ha scoperto alcuni anni fa: Castiòn (Castiglione in dialetto) è il nome da lui scelto per l'asteroide, in ricordo del paese in cui ha vissuto e del gruppo degli Astrofili di cui è stato co-fondatore.


Grazie per questo "regalo" e per tutto il lavoro che il gruppo Astrofili M1 ha fatto e continua a fare nel nostro territorio.

  



  



 

SERATA ANTITRUFFA

03/11/2018 19:45:16


Perché la serata di martedì scorso? 

Perché tutti, direttamente o indirettamente, abbiamo avuto a che fare con 

questo problema, che ci fa arrabbiare e ci rende anche molto vulnerabili. 

L'obiettivo era di dare ai cittadini informazioni e strumenti pratici per

 affrontare le truffe e difendersi da esse. 


E così è stato, grazie agli interventi del Presidente della Federconsumatori,

 Maurizio Gentilini, dei due avvocati che collaborano con tale associazione 

e della giornalista Rita Bartolomei. 


Grazie a loro e a tutti i presenti, soprattutto per le testimonianze apportate!

 




  

La pediatra Tartoni va in pensione

03/11/2018 19:45:13

GRAZIE DI CUORE ALLA DOTT.SSA EMANUELA TARTONI, da domani in pensione,

 per il grande lavoro svolto in tanti anni di servizio pediatrico nel nostro territorio.

Molto preparata, scrupolosa, attenta e straordinariamente disponibile ha accompagnato 

la crescita dei nostri figli proprio come una mamma premurosa.

Se lo merita davvero un po' di riposo, anche se ci mancherà moltissimo...

Buona pensione Emanuela!

L'AssociazioneCastiglione2000

  

TRUFFE, COME DIFENDERCI...

20/10/2018 12:50:59

Resoconto 1 10 2018

11/10/2018 00:45:22




 

comunicazione consiglio 1 ottobre

28/09/2018 19:13:54

interrogazioni scuola e robinson

28/09/2018 18:52:40


   


 


 

  


 

  

 

  

  

 

Il Pungolo 26 Giugno 2018

27/08/2018 23:47:00